Una Nuova Consapevolezza di Unità «Pianeta-Terra» e «Cellula-Aria».

SIAMO FISICAMENTE TUTTI UNO CON IL CORPO DELLA TERRA.

L’inconscio collettivo è più difficile da liberare che l’inconscio individuale. L’ego spesso confonde un suo problema con il problema collettivo delle memorie della Terra che si esprimono tramite lui.

La guarigione dell’uomo e delle sue numerose malattie è intimamente collegata alle condizioni di risveglio del nostro Pianeta che rimettono in ordine ciò che non era a posto. Siamo una parte del gran corpo cellulare collettivo cosciente, unificato dall’Amore e il tessuto solare. Da questo mistero nel nostro corpo, siamo « Uno » con la Terra, figli dell’Uno, obbligati a ritornare alle Leggi dell’Universo. Siamo una fraternità cellulare di Esseri e di Anime nella materia.
Per questo è urgente per i figli della Terra, prendere fisicamente coscienza della loro interdipendenza, della loro unità, della loro responsabilità e delle loro possibilità di agire insieme.

Carta della coscienza

Noi, figli della Terra e del Cielo,
Noi, collegate a nostro Padre e nostra Madre,
Scopriamo delle nuove Leggi d’intelligenza cellulari e atomiche.
Siamo solidali e camminiamo insieme, cellule e particelle elementari del pianeta in accordo con le Leggi salutari dell’Universo che regolano i mondi invisibili per rimetterli al loro posto a tutti i livelli, fino all’atomo.Siamo rappresentativi di numerosi Universi di « colori » diversi e abbiamo il dovere di raggrupparli. Questa unità e l’armonia che ne consegne sono gli elementi essenziali per restaurare e preservare la pace delle nazioni, affinché tutti questi mondi vivano in buona armonia della loro pluralità, in comunione e rappresentazione dell’Alleanza. – raggruppamento dei diversi mondi interdimensionali di Luce, in relazione con il governo galattico e le Leggi cosmiche – e di questi differenti Universi. Siamo complementari, Esseri di Luce e di Terra !

La nostra forza è di attraversare l’inconscio personale, collettivo e terrestre per ritrovare tutte le nostre realtà in Terra. Il corpo si ammala quando le cellule dormono, perché si sono separate del tutto. Allora perdiamo il Piano divino nella materia.

Il lavoro richiesto da effettuare per la Terra è il prolungamento di un sistema e di un governo in accordo con l’Ordine dell’Universo. Ciò che ci motiva è il respetto dell’Alleanza e del senso sacro con i diversi Universi.

Si amplia l’Alleanza, non si invade.
Si serve l’Alleanza, non si asservisce e non si utilizza.

Una Terra d’accoglienza per gli Esseri interdimensionali

« Benvenuti a voi, di tutti i mondi che rappresentate poiché mi è chiesto di essere Terra di accoglienza delle dimensioni superiori sulla Terra ».

Appena usciamo della dualità, accogliamo gli Esseri di altre dimensioni e ritroviamo queste parti dislocalizzate in noi stessi. Allora possiamo restaurare gli accordi con questi mondi invisibili per liberare il Vascello di Luce prigioniero, chiuso sotto Terra.

Il pianeta à un laboratorio di esperienze per lavorare e vivere diversamente, comunicando insieme, per permettere lo stivamento di una nuova Intelligenza e la pace delle nazioni. Siamo « un baco da seta del bozzolo dell’Universo ». Non siamo più personalità ma siamo energie che lavorano insieme alla ricostruzione dell’armonia in questo mondo. Riformiamo un’altra creatura per sviluppare un senso nuovo alla nostra famiglia de Esseri. Da questa realtà nasceranno delle nuove funzioni e delle nuove Leggi per un nuovo governo in accordo con la testa e i piedi. Ciò implica un cambiamento radicale dei funzionamenti mentali scaduti dentro di noi affinché il sovra-mentale scenda nella materia. Questo riunifica così l’Amore, lo Spirito e il Corpo in una realtà più impersonale, comunitaria e cellulare.

Siamo terrestri,
Coscienti di essere extra-terrestri ed intra-terrestri :
Per ciò, siamo umani veri.

L’appello di « Daat », Israele

Durante un viaggio in Terra d’Is-Ra-Ele, siamo con il mio partner in riva al mare morto dove un uomo viene a proporre di ospitarci. Di là, sono invitata a Nevezoar, che significa « le sorgenti dello splendore ». Alla serata, seduta sotto una palma sul bordo di una piscina, un grosso dattero mi cade sulla testa. É delizioso. Dopo, ho saputo da un’amica, Marie, che « Daat » significa la conoscenza nella lingua ebraica. In questo giorno, sento sotto la palma :

« Non sono gli uomini che faranno la pace.
Ma voi, donne, tornate al deserto dei vostri pari !
Lasciate « Faraone » e il potere che rende schiava la vostra anima e vi schiaccia !
Di nuovo attraversate il deserto dei vostri corpi.
Donne, ascoltate i vostri amici di Luce !
Attraversate l’inconscio delle acque rosse matriciali per ritrovare in voi stesse la Terra Promessa, la Terra di Luce.
Ciò che fate dentro di voi, lo fate per le Donne e gli Uomini di tutti colori e
per la Terra che sta morendo. »

Di ritorno dalla Francia, settembre 2000 :

DONNE, SORELLE MIE E UOMINI DI CUORE, FRATELLI MIEI,
PREPARIAMO LA PACE.

Di ritorno da Israele, dal Sinai, dal deserto, dal Mare Rosso, da Gerusalemme ... incontriamo dei luoghi, delle amiche, l’emozione del ritrovarsi di una Terra sacra, madre delle tribù di Abramo.
Una storia viva mi brucia l’interiore. Donne e Terra, « lo siamo » ! Che sofferenza per i nostri fratelli gli uomini che combattono con paura e collera scatenando gli istinti della Bestia ancestrale.

DONNE DI TUTTI PAESI, SORELLE MIE !

Rifiutiamo dal più profondo delle nostre fibre femminili
Queste forze che saccheggiano la Terra
Raddrizziamoci ! Iniziamo questa camminata bella e tranquilla
profonda e consapevole verso il Cuore del nostro corpo, da ponente a Oriente.
Sloggiamo e cacciamo il nemico interiore
Queste forze e questi mondi nascosti nel uomo che vogliono detenere e invadere la nostra Terra,
Queste forze che ci alienano e ci asservono da troppo tempo.
Mie care sorelle ebraiche, mussulmane, cristiane, e di tutte credenze,
Liberiamo il nostro corpo e rifiutiamo di servire l’oppressore
Che prende la nostra Terra.
Attraversiamo di nuovo il deserto degli uomini, insieme con la Luce.
Il nostro corpo è prigioniero di forze distruttrici.
Che hanno tenuto il potere, opprimono, distruggono e paralizzano la nostra Terra.
Raduniamoci ! Facciamo la Pace viaggiando con la Luce nel nostro corpo.
Armiamoci di Amore e di coscienza,
E reduniamoci all’Alleanza che ci renderà
La libertà profonda e la nostra dignità.

NOI, DONNE, SORELLE, MADRI, AFFERMIAMO TUTTE INSIEME :

-Rifiutare l’arruolamento dei nostri figli per la guerra, noi, Madri che diamo la vita :
Salviamola, difendiamola, rispettiamola !
-Lasciare ciò che prende la nostra Terra e i nostri corpi senza rispettare il nostro Amore,
-Trascurare tutto ciò che schiaccia la nostra Terra senza rispettare l’amore, massacrando i nostri figli, i mariti e compagni.

Donne, solleviamo le nostre Terre addormentate, i nostri limiti,
E superiamo la diversità dei riti che ci separano.
Donne, la Terra muore dalla nostra tropo lunga assenza.
Riprendiamo il Nostro potere !
La Terra è stata paralizzata da un sonno profondo,
Gli elementi si scatenano e la Terra grida il suo bisogno di essere riunificata,
Rispettata, e riconosciuta come sacra, ritrovarsi del suo Amore con il Sole.
Sorelle mie e fratelli di cuore di tutte religioni e di tutti colori,
La Pace su questo Pianeta si farà grazie a noi comunicando con la Terra.
Siamo tutti responsabili.
Liberiamo la nostra umanità !

Formiamo un’ARMATA DI PACE !

É il canto che ho ricevuto nel 1969.

Internazionale della Pace
La forza non smetta di distruggere,
L’Amore sole potrà ricostruire tutto
E quell’animo mi percorre
Per formare un esercito della Pace.
Leviamo i nostri confini,
Leviamo i confini, fratelli,
Poiché il sangue che scorre nelle nostre vene,
Poiché il sangue che scorre nelle mie vene, è universale.
Cosi dovrà esserlo il nostro amore,
Cosi dovrà esserlo il nostro amore,
Cosi dovrà esserlo il nostro amore.

É chiaro che tutta l’azione di assembramento per la Pace sarà sostenuto e protetto dall’Amore e dalle forze di Luce. Però, parallelamente, potremmo sollevare delle forze incoscienti di opposizione all’evoluzione che seminano la separazione, la violenza, la paura, l’inerzia. Queste forze oscure che mantengono la guerra degli uni contro gli altri. Sapendolo, dobbiamo provare la nostra coscienza, liberandoci, senza risponderci noi stessi. Lì comincia il vero combattimento, non violento, ma cosciente, per la Pace.

In quel tempo, Mosè ha lasciato Faraone, il potere e il sistema vigente. Ha scelto una sovranità Divina. Ha attraversato il deserto e il Mare Rosso, l’inconscio matriciale. Ora, dobbiamo farlo all’interno.« Sermone Solare per la Terra »

Siamo figli e figlia del mondo, della Terra e del Cielo. E’ la medesima Terra e il medesimo Sole per Tutti.

Impariamo la lingua di Surya (Sole in sanscrito).
Dio è grande ... Solo Lui esiste ...
Vorrei che il cuore riprendesse vita,
Felicissima del linguaggio unico che ci porta il Sole,
In ginocchio davanti a Lui, in ginocchio, siamo « incoronati ».
Rendiamo grazie a Colui che E’ « No Name, No Face, No Age, No Time ».

A tutti quelli che vogliono la pace, cattolici, protestanti, Inca, Maya, Indiani, Tibetani, Cinesi, ebraici, mussulmani, induisti ed altri, a Pachamama la Terra (dea Madre-Terra nella lingua inca), rendiamo grazia e chiediamo il grande perdono. Tutte le religioni cercano la stessa cosa  ... un gran centro di Luce blu scuro dove non ci sono più immagini, dove tutto è unificato, il rovescio e il diritto di una medesima mano.

« Lakmed » : sei un altro me-stesso.
La donna non appartiene all’uomo, appartiene a Dio, alla Luce sulla Terra.
L’uomo non appartiene alla donna, appartiene a Dio e alla Luce nella Terra.
Per tutti nostri fratelli e sorelle, in tutte le lingue, c’è sempre il medesimo Sole per tutti : Sun (inglese), Surya (sanscrito), Helios (greco), Inti (inca), Shamesh (ebreo), Shems (arabo), Hao (maya), Tonatiath (azteco), Ra (egizio) ...

Però, è il medesimo seme che Egli ha messo nel mio giardino e in quello degli altri. Tra Shamesh e Shems, c’è solo una differenza di accento. É sempre la medesima Terra, il medesimo vento, il medesimo Sole  ... e se uccidiamo per un motivo d’accento differente, acuto o circonflesso è veramente molto « grave » !
Questo seme comune potrebbe cadere nel tuo giardino e nel mio !
Che l’impregnazione solare sia la più forte ! Il Sole e la Terra sono Uno !
Però abbiamo degli accenti diversi per designarli. E’ una ricchezza. Che quello non sia un motivo di discordia !
Signore, per cortesia, risveglia il Germoglio solare affinché usciamo dell’illusione.
Questo Germoglio ha le sue memorie in Se ... e di vita in vita, non muore.
Non è lì la nostra unità, la nostra forza ?

Qual’è il colore della vostra Terra ? Rosso, giallo, nero, bianco ... ?
La Terra non ne può più della nostra piccolezza.
La Terra è religiosa, la Terra è un’amante solare, semplicemente .
Che cosa ci chiede la religione ?
Collegare tutte le cose tra di loro. Questo E’ la Realtà.
In questo cuore dove tutto si unifica, rimane solo il diritto e il rovescio d’una medesima mano, la Sua mano.
Tutto è solo suoni e movimenti ... un invariante che si avvolge e si svolge all’infinito ...

Signore, permetti che torni sulla Terra per aiutarli !
« Prendi il vestito della Terra e portalo verso la Luce ».
Sole , per cortesia aiutami a pulirlo !
« Non dimenticare il tuo amore, non dimenticare il tuo amore !»
E ho visto la prigione dell’uomo ... ma la Terra si sveglia : dalle sue profondità, esce un Vascello madreperla-argento che ritorna verso l’Universo ... Non è cattolico, nè ebreo, nè mussulmano ...
E il corpo mi fa male come per un parto. Com’è difficile prendere « il corpo della Terra » , cara Myriam ... com’è difficile !
Delle spine, delle frecce, dei colpi di martello, delle sbarre di prigione, delle bombe atomiche, del cherosene  ... infettano il Suo corpo e il mio.
Ho la tua promessa, Amore mio, di andare verso un Sole nuovo.

La Terra sacra è Una. Siamo Uno con Essa.
Il tesoro della vita è tra le vostre mani.
A quale Terra siamo, la vecchia o la nuova ?
Dobbiamo morire ai vostri vecchi punti di riferimento affinché il nuovo Sole e la Terra sacra ritornino !

Abbiamo registrato questo nelle nostre cellule, il linguaggio del Sole e della Terra.
Il sangue e il godimento solare sono proprio religiosi, tutto l’oro di Dio in Se stesso.
Il seme dei nostri genitori passerà, il Seme solare non morirà.
Seminismo il germoglio del futuro !

Sovrana è la Legge che avviene : nessun’ Essere può venire se non rispetta la sua Legge. Così comincia la seconda nascita. I muri crolleranno e la Terra vibrerà di un nuovo spaziotempo. Durante il raddrizzamento dell’uomo, la Terra si sveglia. Al momento che s’impogono nuove strutture nella testa, la Terra si raddrizza, attraversata da una nuova Materia-Luce. Gli urti saranno innumerevoli ma la vittoria è cosa certa.