Un nuovo campo di azione o terreno di esperienza ci è proposto nel Corpo della Terra

Come liberare un nuovo territorio nascosto sotto l’osso sacro, l’antica base separata dell’Alleanza, per fare che risalino le Città intraterrestri ?
Quest’azione che lavora sulla colonna vertebrale (l’Asse della Terra), l’osso sacro e la zona rettiliana, ha come scopo di riportare la Luce bianca attraverso le nostre basi attuali. Ci è proposto di lasciar emergere, all’interno di noi, un nuovo continente o una nuova Terra-Materia i cui valori sono giusti, non deviati, in accordo con la Città di Cristallo. Sì, è una rivoluzione !
Questo nuovo territorio che si apre nelle nostre basi ci obbliga a servire l’Alleanza e le Confederazioni galattiche a cui apparteniamo ; ma questo ci sconvolge molto perché comprendiamo la posta in gioco nel sistema attuale superato, stretto, non adattato al nuovo.
Quest’ Intelligenza che viene a salvare l’Umanità porta i propri valori nuovi per liberare “Dam Man Our”, Donna-Uomo di Luce.
Quest’ultima ci chiede a lasciare i nostri vecchi funzionamenti mentali del vecchio potere, che sono legati alla dualità mentale Uomo-Donna. Questo esige da parte nostra un cambiamento radicale di riferimenti.

Oggi le basi del osso sacro sono indurite, fossilizzate, senza vita ; contengono e mantengono in noi numerose paure del crollo dell’umanità dopo la caduta, numerosi funzionamenti non umani, arcaici che non devono più allontanarci della vera sorgente di quelle altre dimensioni supraterrestri. Cambiamo di controllo. Così questi dimensioni potranno aiutarci e sostenerci in modo migliore. Le Città di Cristallo, non hanno mai smesso di proteggerci, così come la Terra.
Nel momento di questa rivoluzione della nostra antica specie e del ritorno a posto dell’Asse, s’imponano una nuova costituzione interiore, politica e mentale, una nuova costruzione, una protezione.
Questa struttura cristallina e vibratoria, comincia a risalire per liberare l’uomo della terza dimensione, dei suoi limiti.
Per posarsi, quest’Intelligenza opera da un certo tempo. Stiamo infine per accoglierla nei nostri corpi, per la Terra ?
Richiede il nostro adeguamento, il nostro sostegno tramite le nostre scelte e dei nuovi atti.
Allora, quest’altro territorio in noi, questa dimensione crescerà nella Città degli Uomini.

La Città di Cristallo non appartiene a nessuno, perché la dimensione duale Uomo-Donna è superata.
Questa nuova Materia è un altro Amore cellulare, atomico, di Luce che viene ad aprire delle nuove porte in noi stessi – e sulla Terra – per aiutare a riallinearci, a formare nuovamente la Confederazione galattica, e cambiare il nostro sistema attuale di sfruttamento.
Saremo pronti, insieme, a creare questo nuovo territorio, non sottomesso ai vecchi istinti, ma alla salvaguardia dell’essenza di un’altra dimensione sulla Terra ?
Saremo pronti ad aprire in noi stessi, a lasciare il posto nelle nostre basi per ricevere ciò che viene da questa nuova Essenza-Terra-Materia ?
Saremo pronti a superare il « vecchio contenitore personale » per liberare sulla Terra, in noi stessi, Dam Man Our, la Donna e l’Uomo di Luce, la nuova Città nello Spirito, nel Cuore, nel Corpo dell’Essere umano ?
La separazione dell’Uomo-Donna fu la causa della separazione dell’Unità, la base di gravi conflitti nel sistema attuale.
Come risolvere quest’enorme dramma se non offrendoci ad una natura superiore, la nostra, la vera, diventata nuovamente vivente !

Il conflitto delle generazioni, delle diverse religioni, dei diversi colori di pelle, di razze, è completamente risolto nelle Città cristalline.
Il senso della Sinarchia è possibile in questa nuova civilizzazione in cui gli Esseri, costeggiano nella Armonia, la Pace e la Salute in comunione con la Terra.
Le nostre scelte, i nostri desideri sono molto delicati ma le altre dimensioni vengono aiutarci alla mutazione della Specie.
Ogni volta che proviamo una frustrazione da ogni parte, siamo obbligati ad aprirci per comprenderci meglio.
E lì, l’apertura avviene in un’altra dimensione che ci avvicina nel silenzio cellulare.

Per questo viaggio,
A presto.

Myriam