Sposata all’Universo e alla Terra

Tra le braccia dell’Amore sono nata.
Tra le braccia dell’uomo sono amato,
Ho imparato a crescere per morire,
Per superare i limiti personali
E ritrovare la Luce di un nuovo Essere.
Con questa Essenza nuova,
Ho bevuto al Calice delle due sorgenti,
Perché dal Cielo alla Terra,
Dalla testa ai piedi,
Il corpo è stato acceso.

Poi il Fuoco ha consumato tutto,
Brucciando i contorni delle immagini
E delle vecchie strutture.
Un altro stato è apparso,
Liberando il Figlio e la Figlia del Sole.
E l’astro solare nella sua potenza luminosa
Di una verità primaria,
Ha attraversato le più piccole parti del corpo umano,
Riportandolo alla Coscienza,
Aprendogli un porta nuova
In un’altra Materia diventata Insieme Cellulare.
Allora il cuore dell’Universo è scoppiato
Al centro dell’atomo.
E fu il ritorno all’Origine.
Ogni volta che l’Amore cresce,
Nuovi orizzonti si aprono,
Scoprendo nuove matrici.
Quando in due il Divino amiamo,
L’Uno ritroviamo !
Poi il più Grande viene in noi stessi ;
Impariamo a penetrare e ad essere penetrati
Dalla Realtà cosciente.

Con chi entriamo nel ventre ?
Con chi entriamo in coppia ?
Con chi entriamo in Amore ?
Sempre e ancora sempre Lo stesso / La stessa.
Non Lo abbiamo così spesso confuso/a e dimenticato/a ?
Avanzare come amiamo,
Seminare dove si ama,
Condividere Eros fino ad Agape
Dove tutto si unifica per il più grande godimento
Delle forze che ci attraversano.
Da allora, altre Intelligenze,
Altre Realtà e bellezze vengono
Per rifare sotto le nostre mani
Le Alleanze e i giuramenti

L’Universo delle stelle sgorga
Attraverso i nostri diversi corpi
E la Terra in noi si risveglia :
Amare Solare
E il Sé dalle profondità dell’Universo-Terra
E’ allora benedetto.
Diventiamo Re / Regina,
Incoronati alle ginocchia.
Abbracciarsi ed infiammarsi
Nel segreto degli Dei
Dove niente è più separato.
Dal serpente d’oro viene la Conoscenza :
Diveniamo medici dell’Anima,
Creatori di un’infinita grandezza.