Esplorazione : richiamo

Prima di cominciare a d’entrare nel cuore del soggetto con le esplorazioni di Myriam, vale la pena fare la differenza tra sapere e conoscienza.

Se il sapere proviene di dati registrati in modo teorico, la Conoscienza (in francese c’è un gioco di parole : Connaissance è scritto Co-Naissance corrisponde a Co-Nascita) non ha che fare con il sapere. La sua origine è interiore. Nasce da una coscienza d’amore nella materia, della Luce in se che ci attraversa. Così possiamo riassumere la nozione di Trinità e osservare i tre livelli corrispondenti :

I PADRE L’ESSERE LA VIBRAZIONE Unità per lo spirito :
la Conoscienza
II FIGLIO L’ANIMA L’ENERGIA Unità attraverso il cuore :
l’Amore
III MADRE LA MATERIA LA SOSTANZA :
Nuova materia, frutto della vibrazione del Padre e dell’Amore del Figlio che feconda la Materia
Esperienza vissuta dell’Unità tra Spirito e Materia :

la Coscienza o Conoscienza

I frutti di questo lavoro alchemico si localizzano principalmente sul terzo livello (Madre).

Così, una teoria, un principio o un assioma enunciati possono essere considerati come veri se il corpo consapevole della Madre Terra li conferma e li verifica nel suo vissuto concreto, fisico : il corpo diventa uno strumento di misura principale. Così tocchiamo la nozione di materialismo divino.

Riassumendo, il colore innovatore e speciale di questo approccio si esprime su due punti :

1 – Il nostro corpo fisico somiglia a quello della Terra ed è direttamente collegato agli universi che ci circondano.

Dal concetto di ologramma, se estraiamo una parte del grande tutto, possiamo ritrovare la totalità dell’informazione di questo grande tutto dentro questa parte.

2 – Sono numerosi i testi e gli insegnamenti che trattano di questo argomento. Essi lo portano alla coscienza dell’uomo attuale ciò è molto importante ma non basta per viverlo nel corpo fisico e non solo nei corpi fisici ed eterici.

Perché è così importante ?
Perché, se non sentiamo quello che Madre Terra ha da dirci, è Lei che si farà SENTIRE ...

Tutti i popoli vicini alla terra (indiani, maya, inca...) conoscono questa nozione di unità tra l’uomo e la Terra. La civiltà occidentale se ne è scissa per il suo mentale eccessivo e per le sue scienze meccanicistiche e riduttive che hanno dimenticato il testimone principale della loro ricerca : l’esperienza vissuta attraverso la consapevolezza del corpo dello sperimentatore interferisce con la realtà osservata.

Quindi abbiamo la possibilità di far vivere, sentire e condividere questi attraversamenti di stati di materia nel corpo sottile, eterico e sopratutto fisico. Allora tessiamo nuovamente legami tra i diversi mondi da cui siamo stati separati, per ritrovare la sensazione dell’Unità perduta.

Queste esplorazioni sono i frutti di viaggi consapevoli da parte di Myriam, dentro la sua materia (corpo).
Si rivolgono al corpo cellulare e atomico per una più grande comprensione fisica, ad un’ intelligenza sovramentale, come l’hanno scritto Sri Aurobindo e la Mère.
Dunque, dalle prime letture di queste esplorazioni è già possibile sentire l’impatto sul corpo fisico più denso (e non solo sul corpo sottile eterico con il quale la confondiamo spesso).
La sensazione dipende dal livello di consapevolezza. Ma, anche se uno può avere la sensazione di non sentire, agisce sull’inconscio (individuale o collettivo).

In questo momento di grande cambiamento per la Terra, urge che i suoi figli prendano consapevolezza della loro interdipendenza, delle loro possibilità d’azione.

Buon viaggio a tutti !