Pagina di presentazione

Un nuovo ciclo evolutivo sta penetrando la Terra, creando un nuovo campo di coerenza, mentre un altro tocca il proprio punto finale. Un campo vibratorio sempre più intenso e veloce ci attraversa, portando nuovi dati per farci entrare nella pulsazione d’origine dell’Universo.

Durante questa fase di accelerazione evolutiva, la Terra subisce un « riallineamento ». Sincronicamente è fondamentale che l’uomo ritrovi nel proprio corpo quell’asse d’origine Cielo-Terra da cui un tempo è stato scisso.

Infatti, in passato, abbiamo ricevuto diverse impronte cellulari che hanno modificato i nostri programmi a livello molecolare del DNA. Tali impronte hanno un’influenza sui nostri comportamenti, alienandoci in strutture vecchie e in matrici inconsapevoli, carcerarie e anti evolutive.

Adesso abbiamo la possibilità di ricreare un legame con la nostra storia di Anima (energia) e di Essere (vibrazione) attraversando le nostre cellule fino all’atomo, diventando gli atomi terra d’accoglienza della Vita.

« Quello che facciamo nel nostro corpo, lo facciamo nel corpo della Madre Terra ».
Di conseguenza ogni cellula e ogni atomo che risvegliamo dentro il nostro corpo, poiché il corpo è un ologramma della Terra, è una parte della Terra che risvegliamo.

Con nuove strutture alchemiche (geometria, danza, movimenti sacri) possiamo inviare dei nuovi messaggi attraverso la rete del canovaccio alchemico delle trame dell’Universo, per guarire il corpo della Terra ed il nostro.

Per questo, per vivere tale passaggio, sono necessari dei nuovi programmi a livello di strutture e di matrici, così come nuovi programmi genetici e comportamentali.
Sarà allora possibile trasformare non solo l’inconscio individuale ma anche quello collettivo e le memorie della Terra per essere fisicamente preparato al ritorno di questa nuova età.

Myriam :
« ... Al momento di una tale evoluzione per nostra Madre il pianeta (e dunque per il nostro corpo), come essere in armonia con noi stessi e con l’Universo senza vivere un rinnovamento profondo ? Come diceva l’Essere solare Cristo : “Se non lasci padre e madre, non puoi seguirmi”. Oggi, questo corrisponde a lasciare le immagini e le strutture mentali superate per la dimensione che viene.

Come ritrovare il nostro Essere divino senza questo ? Attraversare i nostri vecchi programmi personali diventa quindi necessario. Ma come superare i pensieri nascosti, le influenze dei nostri genitori, della nostra famiglia, tutti questi stati sentiti durante la gravidanza e il nostro inconscio matriciale che ci perseguiranno fino al cuore delle nostre cellule ?
Adesso, i nostri vecchi programmi devono essere attraversati, integrati e superati perché si installino dei nuovi programmi. Le nostre strutture mentali e le nostre matrici temporali sono un freno alla trasformazione attuale. Sono diventate mortali, alienanti, tante strette in confronto alla grandezza sebbene che dovranno scoppiare. Una storia, la nostra storia di Padre-Madre infinitamente più potente ci aspetta. La grande famiglia intra ed extra terrestre che abbiamo dimenticato chiede solo di essere riportata all’interno di noi perché rinasca il ricordo della nostra terra d’unità.

Intelligenze diverse attraversano la Terra : ci dobbiamo preparare fisicamente.

Accettiamo senza difficoltà che gli scienziati scoprono con apparecchi esterni nuovi stati della materia e un’evoluzione costante delle strutture attuali. Ma si deve sapere che quello che gli scienziati scoprono all’esterno, la nostra materia cosciente lo vive all’interno.
Il più grande si nasconde nel più piccolo, è la “meraviglia delle meraviglie”.
Il nostro corpo è il ricettacolo di questa mutazione, il laboratorio necessario all’evoluzione della Terra. Quindi, diventa ovvio che l’evoluzione scientifica segue l’evoluzione interiore della nostra umanità, se siamo pronti a capire i legami tra l’esterno e l’interno. Come l’uomo potrebbe seguire e vivere questa evoluzione senza aver superato in maniera definitiva i suoi programmi egoistici di sopravvivenza ? Quelli appartengono alla vecchia specie. Una nuova ci aspetta già. Altri programmi ci aspettano per accogliere in noi stessi queste nuove intelligenze.

Diventa urgente nascere dal nuovo, per creare, ricostruirsi e non più ripetersi, riprodursi. Questo vuol dire :

  • liberarci dalle nostre illusioni e dai nostri comportamenti anti-evoluzione.
  • riattualizzare il nostro potenziale reale (il Vivente dentro di noi).

Allora saremo capaci di sentire meglio l’inconscio che subiamo (familiare, collettivo, karmico). Ricchi di questo risveglio siamo in grado di ritrovare le memorie di nostro Padre (quello che viene dall’alto) e quelle di nostra Madre (quello che viene dal basso). Quanta grandezza, vastità, magia, meraviglia ci aspetta !
Allora viene la nuova nascita : l’Essere interdimensionale e l’Anima cosmica camminano insieme senza confondersi con il mondo fenomenico.
È l’ora del grande ritorno “at home”, nel cuore della cellula e dell’atomo, l’ora del ritorno alla nostra origine. Consapevoli di essere di nuovo il “viaggiatore” che siamo da sempre, percorriamo diversi stati della materia dalle strutture innumerevoli e varie ma non mentali.

Allora il grande raduno planetario cellulare può cominciare, diventiamo adulti, consapevoli della nostra interdipendenza : si condivide la vera fraternità d’Esseri e di anime liberate. Questa nuova nascita è necessaria perché è intimamente legata alla mutazione della specie e all’evoluzione di una Terra per un’altra. »